IIS LEONARDO DA VINCI > Valutazione > Sistema Nazionale di Valutazione
Ultima modifica: 29 ottobre 2015

Sistema Nazionale di Valutazione

Area della valutazione d’istituto

Fin dal 2003 il nostro Istituto ha investito risorse nell’area della Valutazione, ottenendo in quell’anno la Certificazione di Qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001; le successive verifiche ispettive da parte dell’ente certificatore, Certiquality, hanno costantemente confermato l’adeguatezza della gestione del nostro istituto alle norme. In aggiunta, a partire dal 2015, per favorire la trasparenza e la cultura della responsabilità nell’ambito della propria autonomia, ogni scuola, e quindi anche la nostra, per legge ha intrapreso un percorso di valutazione che si inserisce in un più ampio contesto di valutazione sistemica dell’intero corpus scolastico nazionale.

Il primo passo del percorso si è concretizzato formalmente nella redazione di un documento chiamato RAV (Rapporto di Autovalutazione), che ha lo scopo di individuare e sottoporre a costruttiva riflessione i punti di forza e di debolezza dell’istituto. Il rapporto, che ha un formato standard, contiene un insieme di dati ufficiali riferibili alle seguenti macro-aree: contesto socio-culturale del territorio;

  • esiti scolastici analitici degli allievi compresi i risultati successivi al conseguimento del diploma (occupazione e risultati universitari)
  •  pratiche educativo-didattiche: elaborazione dei curricula, progettazione didattica, organizzazione dell’offerta formativa;
  • pratiche gestionali ed organizzazione delle risorse, anche finanziarie.
  • Ad eccezione di qualche sezione, oscurabile a discrezione dal dirigente scolastico, il RAV è un documento pubblico, reso accessibile (…) attraverso il portale del MIUR; il nostro istituto, per amore di trasparenza, ha preso la decisione di pubblicare l’intero documento, senza restrizioni.

L’analisi dei dati, lontano dal puro esercizio formale e documentale, è mirata alla definizione di un insieme di priorità, con la specificazione di traguardi misurabili da raggiungere; priorità e traguardi, specificati a loro volta nel RAV, costituiscono la base di un piano di miglioramento che, valorizzando le risorse interne e con il coinvolgimento e la condivisione dell’intera comunità scolastica, promuova la mission dell’istituto.

Il nucleo di valutazione, nominato dal dirigente scolastico e costituito, oltre che dallo stesso dirigente, dal vicario – prof.ssa Marica Ramponi – e da quattro docenti (Carlo Redaelli: referente per la valutazione, Luigi Nava: referente per la Comunicazione, Laura Cazzaniga: referente per l’area Didattica, Maria Luisa Mosca: referente per l’area della Salute e collaboratrice di presidenza ), con l’apporto critico di tutta la comunità scolastica e, per quanto di loro competenza, la corresponsabilità dei soggetti istituzionali che intervengono nei processi decisionali (Consiglio d’Istituto, Collegio dei Docenti, Consigli di Classe), utilizzando come fondamentale risorsa anche le professionalità e i metodi sviluppati ed organizzati nell’ambito della gestione della Qualità:

  • cura, compila ed aggiorna il RAV;
  • predispone il piano di miglioramento, pianificando operativamente le azioni e monitorando i processi che concretizzano la mission dell’istituto;
  • collabora con le istituzioni riferibili al MIUR volte ad effettuare la valutazione esterna dell’istituto;
  • mantiene informati Consiglio d’Istituto, Collegio dei Docenti e Consigli di Classe delle attività di pianificazione e monitoraggio, raccogliendone indicazioni e suggerimenti sia dal punto operativo che di indirizzo;
  • favorisce la diffusione delle informazioni collegate ai processi di valutazione utilizzando una sezione dedicata del sito d’istituto come mezzo preferenziale di tempestiva comunicazione.